Iniziativa Circolo16: letteratura, libertà, condivisione

Questo post ha lo scopo di comunicare una novità, poiché è possibile che qualcuno, trovandosi qui di passaggio, potrebbe avere un interesse per un progetto di condivisione.

Qualche giorno fa mi sono ritrovata a leggere un post di una delle persone che ha un blog su WordPress e che seguo da qualche tempo, Genio Chiara, il quale ha avuto, a mio avviso, un’ottima idea: creare un sito aperto ad altri utenti che abbiano voglia di condividere e scrivere su una piattaforma comune. Lui ci ha messo in primis l’idea, la responsabilità e l’impegno nel creare la piattaforma, le cose più importanti.

Io, da lettrice, ci ho messo giusto qualche minuto per captare le parole chiave ed inviare un messaggio per dire che sì, volevo far parte della condivisione e non mi serviva altro. Mi sono bastate un paio di parole in neretto (a dire il vero, non ricordo se erano davvero in neretto o se il mio cervello le abbia evidenziate di propria iniziativa): letteratura, libertà e condivisione. Mi è bastato capire che il progetto partiva solo da una persona, in modo indipendente.

circolo16Circolo16 è un sito appena avviato per poter condividere ‘cose‘ letterarie. Per il momento sulla piattaforma sono attivi il creatore, io (nel mio tempo disponibile) e un’artista che ho adorato sin dal primo momento, Monica.

Per me sarà una cosa diversa da Translature. Qui, quando scrivo, sono solo io e faccio quello che mi pare, buttando nero su bianco quello che mi passa per la mente. Qui, su Translature, adoro scoprire di poter anche interagire con gli altri quando pensavo di essere da sola a scrivere. Su Circolo16, invece, il punto di partenza è ben diverso, si scrive insieme e si dialoga sulla letteratura. Mi sono persino dovuta presentare ed è stato strano, una cosa che qui non ho mai fatto perché non ce n’è mai stato bisogno. Qui ho solo scritto una presentazione dell’esperimento Translature e l’ho fatto solo per chiarire a me stessa che cosa volessi fare pubblicando gli articoli. Qui mi presento attraverso le letture e le traduzioni, fatte a modo mio.

Riprendo da Circolo16 alcune parole riportate da Genio Chiara:

Chiudo con una frase di Carlo Bo: In un mondo minacciato, la letteratura dovrebbe essere una guida, non un rifugio.

Scrivere insieme sarà il primo passo.

Per me la letteratura può anche essere un rifugio, dal quale poi si esce fortificati.

 

 

Link: Descrizione di Circolo16 e come parteciparvi

Advertisements

9 thoughts on “Iniziativa Circolo16: letteratura, libertà, condivisione

  1. Sembra un’esperienza arricchente, sotto ogni aspetto. La condivisione può diventare uno stimolo… in un mondo che cambia al sorger di ogni nuovo sole, dobbiamo reinventarci ad ogni crepuscolo… Grazie per condividere, serena giornata :-)c

    Like

  2. Grazie per il post, per me la letteratura è sempre stato un rifugio, ma da quando ho ripreso a studiarla ho capito che non è nata per questo, è nata perché grazie ad essa si arriva all’anima delle persone, al cuore! C’è dentro un potere enorme e noi abbiamo la responsabilità di utilizzarlo per cercare di cambiare le cose. O almeno vale per me. Lo devo a mio figlio, a lui devo dare un mondo migliore! 🙂 a presto

    Liked by 3 people

    • è un’arma potentissima, solitamente sottovalutata e considerata poco utile. Magari a proposito ci scriverò qualcosa da condividere. Sono proprio i bambini la nostra speranza e la cosa fondamentale, da quello che diciamo loro e dal contesto in cui li facciamo crescere dipende tutto.

      Liked by 2 people

      • Sono convinta che in ognuno di noi è celato il bimbo primigenio… lo abbiamo poi segregato, castigato, nascosto… per paura di essere giudicati da chi ci sta attorno. Ma quel bimbo/bimba è forte, è determinato e solo necessita di uno spiraglio onde fuggire e lottare per un mondo migliore: per sé e per le generazioni a venire.
        serena giornata :-)c

        Liked by 1 person

  3. Ma che sorpresa trovarmi nel tuo post!!!! Il blog si sta rivelando una scoperta fantastica, finchè stavo solo su blogspot l’interazione era meno facile, adesso su wordpress sto scoprendo un modo diverso di tenere il blog ma sopratutto sto leggendo i blog altrui, cosa che prima capitava di rado.
    Resta il problema del tempo, ho troppi social da seguire e da aggiornare se sento che non sto riuscendo a leggere come vorrei gli articoli dei blog che seguo, anche perchè l’articolo spesso è lungo e articolato, non si tratta certo dei 140 caratteri di twitter! Temo che dovrò riordinare le mie priorità on line perchè qui sto scoprendo persone che hanno davvero cose da dire e lo dicono bene.
    Un vero piacere averti incontrata e partecipare a Circolo16 insieme a te. 🙂

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s