Sull'(in)utilità della Letteratura – La Memoria (Parte I)

Circolo16

  1. A cosa serve la Letteratura?
    La Letteratura  è memoria.

Noi siamo la nostra memoria. La memoria è l’anima.

Così diceva Umberto Eco ed aggiungeva che, dal punto di vista di un credente, neppure l’Inferno avrebbe senso se venisse a mancare la memoria, poiché non sarebbe possibile patire le pene infernali per un male che non si ricorda di aver fatto. Però, se è vero che la memoria è l’anima dell’essere umano, non posso fare a meno di pensare a coloro che vivono senza memoria poiché affetti da gravi malattie mentali, da forme degenerative di demenza o che hanno riportato danni in seguito ad un incidente. In effetti, quando ci si confronta con persone affette da mancanza di memoria è possibile scorgere nei loro sguardi un doloroso vuoto di qualcosa che non si riesce a recuperare; ma non voglio – e non posso – addentrarmi in questione mediche o cliniche. Eco in questi casi…

View original post 571 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s