93° Giorno: Orrore reale

Route365

Nessun individuo potrà essere sottoposto a tortura o a trattamenti o punizioni crudeli, disumani e degradanti” questo è quanto scritto nell’articolo 5 della dichiarazione universale dei diritti umani, Tra il 2009 e il 2014, Amnesty International ha registrato torture e altri maltrattamenti in 141 paesi ma, dato il contesto di segretezza nel quale la tortura viene praticata, è probabile che il numero effettivo sia più alto. Nel 2014, 79 paesi hanno praticato la tortura.
Una campagna che non viene spesso nominata, ma che si batte per  uno dei diritti umani più saldamente protetti dal diritto internazionale!

per questo vi invito a seguire, e se vi va anche di supportare, il lavoro che amnesty sta cercando di portare avanti!

Buona lettura

Orrore nel buio,
odore di carne,
di sangue, guerra.

Orrore nel buio,
urlante nel silenzio
che nell’attesa aumenta l’allerta.

Orrore nel buio,
ricco di innocente pena

View original post 36 more words

Advertisements

4 thoughts on “93° Giorno: Orrore reale

  1. Cara Marianna, mi sai dire per quale motivo solo dei cittadini o residenti in GB possono firmare la petizione per la richiesta dell’investigazione per Giulio Regeni? Questo non lo trovo molto corretto… in verità…
    L’articolo che presenti è scioccante: troppo ci è nascosto, e i governi stanno oscurando le verità (altro che Potere Unificato… e non siamo nel 2200…). Terribile e straziante….

    Liked by 1 person

    • Ciao Claudine, grazie per aver portato questo alla mia attenzione. Su change.org https://www.change.org/p/justiceforgiulio-veritapergiulio-matteorenzi-federicamog è possibile firmare la petizione per le indagini su Regeni, indipendentemente dalla residenza. Dovrei cambiare il mio link sulla destra… il link https://petition.parliament.uk/petitions/120832/signatures/new porta direttamente ad una richiesta al parlamento inglese, ecco perché richiede la cittadinanza o residenza in Gran Bretagna. Si stanno facendo varie richieste ai Governi, ovviamente non so quanto possa essere nei loro interessi, ma la giustizia ha bisogno di essere richiesta e sollecitata continuamente.
      Mi ritrovo a pensare (ad ogni attentato, ad ogni scoppio di bomba o violenza che sia, in ogni parte del mondo) che ci sia molto di piu’, dei piani e delle congetture di cui noi siamo solo delle pedine. Di tanto in tanto poi ci si ritrova con le lacrime agli occhi, a commemorare le sfortunate vittime di questi avvenimenti terribili (dando una scala di importanza, semmai, a questo o quell’altro luogo geografico). Talvolta mi sembra un macabro rituale che fa parte di una folle cerimonia. Il Potere Unificato del tuo libro certamente prende molto dalla nostra realtà.

      Liked by 1 person

      • Per me la violenza è degrado mentale.
        Senza “scala di importanza” indipendentemente dal luogo geografico… Grazie per la rettifica del link, vedrò anch’io di stare un po’ più attenta anche a quest’ambito… mi sento in colpa poiché solitamente formalizzo molto di più le petizioni per la difesa degli animali, della natura, dei minori e delle donne… 🙂 abbraccio

        Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s