Giornata dei Lavoratori

Circolo16

1º maggio, Festa del Lavoro, che porta con sé pensieri e riflessioni, persino quando cade di domenica e sarebbe stato comunque un rosso sul calendario. Festeggiamo e commemoriamo le battaglie operaie, la regolarizzazione delle otto ore lavorative giornaliere (ufficializzato in Italia con il regio decreto-legge n. 692/1923, ma è davvero ufficiale?), il diritto al riconoscimento e alla retribuzione giusta ed equa del lavoro, le manifestazioni dei Knights of Labor americani e le legislazioni portate in Europa, le vittime e gli eroi del lavoro. Festeggiamo, anche nei periodi di grandi crisi economiche, quando il lavoro risente di tagli laceranti e diventa un lusso per percentuali consistenti della popolazione mondiale. Il lavoro è un diritto e un dovere, un elemento fondamentale affinché gli individui abbiano un ruolo nel tessuto della società umana, perché permette di produrre e consumare. Però, il lavoro porta anche le sue contraddizioni, le sue trappole, le armi a doppio taglio, il dover sottostare ad un…

View original post 316 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s