IPOTESI SULLE ORIGINI DELLA LINGUA ITALIANA

Interessantissima tesi sull’origine della lingua italiana, sarebbe bello approfondire la questione

Circolo16

imgres

di Giuseppe Antonio Martino

Un’affascinante quanto paradossale tesi sull’origine della lingua italiana è stata  avanzata qualche tempo fa da don Giuseppe Pensabene, un prete di Reggio Calabria, nel suo volume Nella regione dello Stretto sotto l’Impero Romano le radici della lingua italiana, pubblicato per i tipi delle Edizioni AZ.

Il sacerdote sostiene che la lingua di Dante, di Petrarca e di Boccaccio sia nata proprio sulle sponde calabresi dello Stretto di Messina: i toscani hanno preso in prestito proprio dalla punta dello Stivale la struttura del loro idioma.

L’abbondanza di termini di origine greca nella lingua italiana è stato l’incipit della riflessione che ha portato l’autore all’originale affermazione.

Egli giustamente sostiene che in quella che oggi è la Provincia di Reggio Calabria, in epoca romana, vigeva una situazione di bilinguismo, è certo infatti che con la romanizzazione si diffuse nel Bruzio la lingua latina, determinando una situazione di diglossia greco-latina…

View original post 405 more words

Advertisements

5 thoughts on “IPOTESI SULLE ORIGINI DELLA LINGUA ITALIANA

  1. Le primissime forme di italiano nascono nel Sud (Sicilia e Calabria) e poi vengono diffuse da Dante. Senza togliere nulla al Sommo Poeta. Io sono toscano e siculo. So di cosa parli. Ciao 🙂

    Like

    • Nelle tue origini miste hai il fulcro della diatriba :D! Per qualche motivo attraverso i canali di informazione deve essersi diffusa la tesi dell’origine toscana dell’italiano… ci sarebbe da scavare a fondo! ciao!!

      Liked by 1 person

      • Beh non è campata in aria (a Firenze si parla un italiano che è impeccabile). Diciamo che il discorso è: dalla caduta di Roma a prima della nascita del Volgare Fiorentino, c’è un periodo storico in cui inizia a venire fuori una lingua che è simile a quella che parliamo adesso o negli ultimi 2 secoli. La lingua volgare, cioè la lingua del Popolo (i ricchi parlavano latino) ha comunque dato il contributo allo sviluppo del moderno italiano. Il Volgare Fiorentino è comunque ciò che sta in mezzo fra latino e italiano moderno. Le origini risalgono indubbiamente al Meridione ma il Dolce Stil Novo è fondamentale per capire la nostra bellissima e sfumata lingua madre 😀

        Like

  2. Più che altro ci sono pure fonti che affermano che nel Meridione non è nato nulla sulla moderna lingua italiana, credo siano cavolate. Più di una volta ho letto e sentito che le primissime origini dell’italiano, arrivano da Sicilia e Calabria.

    In un mio pensiero personale: i meriti sono di entrambe le origini. Dante ha realmente diffuso quella lingua.

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s