LA MIA AMICA ITALIANA

Kasava call

Autore: Djarah Akan Foto: Ninguèm Viù “Leggi bene”, mi dice mentre agita con fierezza la sua nuova carta di identità. Nella foto sembra la versione negra di Anna Bolena, ha lo sguardo fiero di sempre, quell’espressione fint altezzosa che riconoscerei ovunque.Niente denti anche sta volta, non sorride mai se non sotto espressa richiesta, in fondo fa bene perchè non c’è un cazzo da ridere. Come darle torto, quando ha dovuto aspettare due anni per avere quella diavolo di cittadinanza. Ora è tra le sue mani, non pensa più a tutte quelle scartoffie che ha dovuto compilare per arrivare a quel punto, tuttavia non mi sembra sia cambiata molto.Ironica le chiedo “eh, Hazy come di senti eh? Cosa si prova ad essere cittadina italiana? Adesso ti senti potente eh?”.  Lei mi guarda di sottecchi, sorride (che bello, ogni tanto) e mi dice “sinceramente non me ne frega…

View original post 1,418 more words

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s