“Sei un cittadino di Gaza”, gridò.

Ripropongo un articolo tradotto in italiano di Ahmed Masoud , accademico palestinese, cittadino britannico, autore di un romanzo che ho appena terminato di leggere tutto d’un fiato “Vanished”. Il ritorno nel proprio paese non è per tutti una cosa semplice.

Credo sia una significativa voce della letteratura internazionale, vale la pena che i lettori diano un’occhiata.

22 maggio 2016

“Cosa significa esattamente?” ero sinceramente perplesso. “Tornare a Gaza”, ha continuato. “Ma non posso”. Accidenti, non posso. Maledizione, non posso. Davvero, onestamente, non posso.

Israele ieri mi ha negato l’ingresso in Palestina (21 maggio 2016) fondamentalmente perché sono di Gaza. Questo è tutto, nessun altro motivo che questo. Nessun ulteriore spiegazione, nessun dettaglio, merda! Anche se ero in viaggio col mio passaporto britannico.

View original post 427 more words

Advertisements

One thought on ““Sei un cittadino di Gaza”, gridò.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s