L’Italia (post)coloniale- Vittorio Bottego e “Il Giuba Esplorato” – parte 1

Contenuti Contesto storico e note biografiche Il libro: Viaggi di scoperta nel cuore dell’Africa. Il Giuba esplorato. Contesto storico e note biografiche Esistono cimiteri invisibili, dove i corpi non sono mai stati sepolti poiché inghiottiti dalla sabbia dei deserti, dalla terra e dagli abissi. Eppure le storie dei defunti smarriti a volte ritornano fin su…

L’Italia (post)coloniale- “La Gola del Diavolo” di Erminia Dell’Oro

Ho deciso di avviare una serie di articoli dedicati alla raccolta di appunti letterari dell’Italia (post)-coloniale, raggruppando ricerche vecchie e nuove, appunti e pensieri. L’intento è quello di arricchire questo blog con uno scorcio di letteratura migrante contemporanea in lingua italiana. Sono alla ricerca di storie di migrazioni con direzioni “verso e da”, di storie…

Segnalibri- I Blog degli Altri #1

Continuo a rimandare la pubblicazione di un articolo di questo tipo da forse uno o due anni, un’esagerazione. Forse perché volevo tenermi lontana delle catene dei link e dei like, ma ho anche il leggero timore che, non chiedendo agli autori il permesso di “divulgare” i loro blog, potrei risultare in qualche modo inopportuna, benché…

Libri dalla terra straniera: “Silence is My Mother Tongue” di Sulaiman Addonia

Silence is My Mother Tongue è il secondo romanzo non ancora tradotto in italiano di Sulaiman Addonia, di cui invece si trova in traduzione il primo libro, La Conseguenza dell’Amore (Sperling & Kupfer, 2009). Specifico, onde evitare evitare ambiguità che potrebbero nascere facendo qualche ricerca, che quest’ultimo libro non ha alcun legame con il bellissimo…

Reblog- Immaginario coloniale italiano – Carmilla on line — l’eta’ della innocenza

  Immaginario Coloniale Italiano Si costruisce aprioristicamente uno stereotipo, lo si applica alla realtà, dando luogo ad un pregiudizio che a sua volta conferma e corrobora lo stereotipo: è questo il circolo vizioso che – spiega Bassi – agisce da meccanismo di produzione di un immaginario coloniale. Originally posted on HyperHouse: Su CarmillaOnLine la recensione…

Reblog: La guerra inquina la terra, il MUOS pure

Fra le cose che nella storia dell’umanità sono sempre esistite c’è senza dubbio la guerra, insieme alla capacità di creare, alla comunicazione, al bisogno del nutrimento fisico e spirituale, all’amore e all’odio. Lo scopo della guerra è rimasto a larghe linee invariato, con le dovute eccezioni, mirando all’annientamento dell’altro, all’affermazione della superiorità attraverso la conquista…