L’Italia (post)coloniale- Vittorio Bottego e “Il Giuba Esplorato” – parte 1

Contenuti Contesto storico e note biografiche Il libro: Viaggi di scoperta nel cuore dell’Africa. Il Giuba esplorato. Contesto storico e note biografiche Esistono cimiteri invisibili, dove i corpi non sono mai stati sepolti poiché inghiottiti dalla sabbia dei deserti, dalla terra e dagli abissi. Eppure le storie dei defunti smarriti a volte ritornano fin su…

L’Italia (post)coloniale- “La Gola del Diavolo” di Erminia Dell’Oro

Ho deciso di avviare una serie di articoli dedicati alla raccolta di appunti letterari dell’Italia (post)-coloniale, raggruppando ricerche vecchie e nuove, appunti e pensieri. L’intento è quello di arricchire questo blog con uno scorcio di letteratura migrante contemporanea in lingua italiana. Sono alla ricerca di storie di migrazioni con direzioni “verso e da”, di storie…

Libri dalla terra straniera: “Silence is My Mother Tongue” di Sulaiman Addonia

Silence is My Mother Tongue è il secondo romanzo non ancora tradotto in italiano di Sulaiman Addonia, di cui invece si trova in traduzione il primo libro, La Conseguenza dell’Amore (Sperling & Kupfer, 2009). Specifico, onde evitare evitare ambiguità che potrebbero nascere facendo qualche ricerca, che quest’ultimo libro non ha alcun legame con il bellissimo…

Tempo di uccidere – Ennio Flaiano

    Nel post di ieri ho segnalato un articolo di Igiaba Scego in cui indicava dei libri per leggere e capire il colonialismo/postcolonialismo italiano. Per una strana coincidenza oggi mi sono ritrovata sott’occhio un articolo di Cristina di Pietro su  Tempo di uccidere – Ennio Flaiano,  a proposito di uno dei libri consigliati nella lista, con…

Dall’archivio del Circolo16 e il nuovo tour letterario di Filippo Melis

[…]Dispersione di semi disseminati qua e là. Nasceranno nuovi fiori e sarà ancora primavera. Filippo Melis Recupero un altro articolo archiviato sulle pagine del vecchio Circolo16 per ridargli un nome. Si tratta della condivisione delle mie opinioni sul libro di poesie di Filippo Melis AQVA (Non ci sarà la morte), con cui avevo colto l’occasione di presentare l’opera…

“Ama il Tuo Sogno” #YvanSagnet

Grazie alla mia amica libraia, la quale mi ha svelato che che erano rimaste ancora delle copie autografate, mi sono ritrovata a cominciare la lettura del libro con la seguente frase: «Promuovere la cultura in questo momento particolare è fondamentale».  Yvan Sagnet La suddetta amica mi ha anche detto che l’autore è stato il direttore artistico dell’edizione 2016 del festival…