Palavras soltas em tempos de confinamento

A cidade mudou de um dia para o outro. Foi uma mudança abrupta, adaptou-se à novas regras e medidas, trancaram-se portas, fecharam-se lojas  e ficaram apenas os serviços de primeira necessidade. De qualquer forma já sabíamos, claro, mas era como se todos estivéssemos à espera de uma licença que acabou por chegar. Multiplicaram-se números, decretos,…

“Il Fischiatore” di Ondjaki

Arrivò ad ottobre, nello stesso momento in cui arrivarono le piogge lunghe e silenziose del villaggio. I capelli gli pendevano lungo i lati incavati del viso, aveva i vestiti completamente inzuppati e grondanti, gli occhi semi-aperti dinanzi a tale prodigio: era una pioggia che bagnava come tutte le altre, ma aveva il dono di non far rumore…

Libri dalla terra straniera – “Os Transparentes” di Ondjaki

Raccolgo le mie note sulla lettura di Os Transparentes di Ondjaki, un libro pubblicato nel 2012 e vincitore del Premio Saramago, un meraviglioso pezzo della letteratura internazionale che mi auguro si diffonda sulla scena letteraria italiana. Scrivere qualcosa in merito il contenuto del libro questa volta è ancora più difficile del solito per un insieme di fattori: la…

Praga (PT/IT)

Enquanto andava pelas ruas do bairro hebraico, pensei em algumas figuras literarias, pensei no Shylock de O Mercador de Veneza, na história da conspiração dos judeus contada por O Cemitério de Praga… Depois cheguei na beira do rio e me lembrei do livro que trazia comigo na mala, abri-o na página 59, onde começava o conto com o título…

Libri dalla terra straniera: “Quantas Madrugadas Tem a Noite” di Ondjaki

I libri raccontano storie ispirate o tratte dalla realtà, fittizie, modificate, manipolate, reinterpretare. A volte i libri ci portano in mondi lontani o immaginari, altre volte ci fanno aprire gli occhi sulla realtà e ci spiegano cose che prima ignoravamo. La prima storia a proposito della quale voglio scrivere è quella di cui anche noi siamo protagonisti,…