Tag: traduzione


  • “Il Fischiatore” di Ondjaki

    “Il Fischiatore” di Ondjaki

    Arrivò ad ottobre, nello stesso momento in cui arrivarono le piogge lunghe e silenziose del villaggio. I capelli gli pendevano lungo i lati incavati del viso, aveva i vestiti completamente inzuppati e grondanti, gli occhi semi-aperti dinanzi a tale prodigio: era una pioggia che bagnava come tutte le altre, ma aveva il dono di non far rumore […]

    Continue reading


  • Riflessioni linguistiche sull'”Essere”

    Riflessioni linguistiche sull’”Essere”

    Queste brevi riflessioni sull’essere non hanno nulla di filosofico, fanno riferimento ad una disquisizione nata da un semplicissimo scambio di battute fra due inglesi: – How are you? – I am WELL. dove il secondo interlocutore ha volutamente deciso di porre un grosso accento su quel particolare avverbio well “bene”, meno comune in questo contesto, […]

    Continue reading


  • “The Translator” di Leila Aboulela, una possibile interpretazione

    “The Translator” di Leila Aboulela, una possibile interpretazione

    Riprendo dal punto in cui avevo lasciato, più o meno dallo stesso punto. Ho accumulato letture, pensieri, propositi e parole. Riprendo il filo da un articolo che avevo appena abbozzato al termine di una mia lettura non troppo appassionata di The Translator di Leila Aboulela. Devo tornare indietro con la memoria, per rievocare la narrazione […]

    Continue reading


  • Le forme della scrittura: pensieri e divagazioni

    Le forme della scrittura: pensieri e divagazioni

    Seguono pensieri personali confusi, ispirati all’argomento settimanale di Circolo16, in cui ci si è posta la seguente questione: Credete sia giusto sentirsi responsabili delle cose che scriviamo? Le responsabilità di una scrittura efficace..   Non siamo tutti scrittori, benché tutti potenzialmente possiamo dedicarci alla scrittura. Gli scrittori professionisti materializzano i propri pensieri e le proprie esperienze nella scrittura e in […]

    Continue reading


  • 25 Marzo, AntonioTabucchi e i suoi 4 anni di assenza

    25 Marzo, AntonioTabucchi e i suoi 4 anni di assenza

    «Spesso la pittura ha mosso la mia penna» scrive Antonio Tabucchi nell’incipit della sua breve prefazione a Racconti Con Figure (Sellerio Editore 2011), in cui procede menzionando la sua peculiare sensibilità per l’arte figurativa e in cui spiega ciò che ha mosso la composizione di questo bellissimo lavoro letterario. “Un’immagine seguita da un breve racconto”, questa è la […]

    Continue reading


  • 21 Marzo, giornata mondiale della Poesia

    21 Marzo, giornata mondiale della Poesia

    Il 21 marzo non sarà certo per tutti il primo giorno di primavera, però l’UNESCO fin dal 1999 ha segnato questa data per il mondo dedicandola alla Poesia, per celebrare il suo ruolo di principale importanza nel dialogo fra popoli, culture e nella promozione della pace. La poesia è arte, creatività, è dialogo con sé stessi e […]

    Continue reading


  • Sogni Azzurri e sensazioni, un racconto

    Sogni Azzurri e sensazioni, un racconto

    Premessa Sonhos Azuis pelas Esquinas è un libricino di recente pubblicazione di Ondjaki (Edizioni Caminho, 2014) che mi sono ritrovata fra le mani durante una visita in libreria. Si tratta di una raccolta di brevi racconti in prosa che sanno di poesia, diviso in quattro parti. Ogni racconto porta il titolo di una città del mondo, […]

    Continue reading


  • Versi di poesia angolana: Ana Paula Tavares

    Versi di poesia angolana: Ana Paula Tavares

      É sempre à noite que mais dói… É sempre à noite que mais dói Dizia-me o amigo Chega a febre O cheiro ácido do pântano O silêncio gelado dos nossos mortos A presença inquieta dos outros O lento movimento das dunas.   È sempre di notte che il dolore aumenta… È sempre di notte […]

    Continue reading


  • “Sonno” di Murakami Haruki e la ribellione dell’essere

    Premessa Quella che segue è una delle possibili interpretazioni di una lettrice di Sonno di Murakami Haruki. Non sto programmando la stesura di questo post e non so come essa si sbroglierà, tuttavia credo che, rispetto alle altre ‘presentazioni’ di libri che includo nella sezione apposita di questo blog personale, probabilmente mi preoccuperò meno di lasciare parti […]

    Continue reading


  • Immagini, raffigurazioni, stereotipi e feste di Natale

    Ci sono cose che entrano nell’immaginario collettivo secondo  dinamiche di diffusione più o meno complesse, secondo gradi di importanza o di impatto sulle comunità,  più o meno dipendenti dai sistemi di comunicazione e da chi li gestisce. Così, il Natale è una di quelle feste piene di tradizioni, simboli e simbologie pagane, cristiane o di altra provenienza, che […]

    Continue reading


  • Con le parole e le immagini degli altri: una poesia

    Svago di traduzione e un estratto da Os modos do mármore + 3 poemas, scritto da  Ondjaki e illustrato da Ana Varela (pubblicazione 2015), tratto dal blog Caderno da crítica ).   Restano i cantici, che sono illusioni, ma tu fai quello che ti chiedo: non credere ai miraggi; questo deserto è falso poiché la verità è stata già fin […]

    Continue reading


  • Libri dalla terra straniera: “Quantas Madrugadas Tem a Noite” di Ondjaki

    Libri dalla terra straniera: “Quantas Madrugadas Tem a Noite” di Ondjaki

    I libri raccontano storie ispirate o tratte dalla realtà, fittizie, modificate, manipolate, reinterpretare. A volte i libri ci portano in mondi lontani o immaginari, altre volte ci fanno aprire gli occhi sulla realtà e ci spiegano cose che prima ignoravamo. La prima storia a proposito della quale voglio scrivere è quella di cui anche noi siamo protagonisti, […]

    Continue reading